Diventa socio

Riservazione capanne

Sentieri


 

L’UTOE Bellinzona si è fatto promotore della creazione e del mantenimento di alcuni sentieri bianco-blu, inoltre è responsabile della gestione di altri sentieri bianco-rossi. È importante che una società alpinistica, oltre che gestire le proprie capanne e organizzare gite, si occupi anche di sentieri alpini, questi percorsi sono la base per portare la gente in montagna e nelle capanne, è dunque importante che siano mantenuti nel migliore dei modi.

I percorsi bianco-blu (itinerari alpini con passaggi in cui bisogna aiutarsi con le mani) sono gestiti unicamente dalle società alpinistiche, mentre i bianco-rossi sono gestiti dall’ATSE e dagli enti turistici della regione, che a volte incaricano le società di ripulire e controllare questi itinerari.

Qui sotto vedete il dettaglio degli itinerari “curati” dalla nostra sezione, questo tramite un apposito gruppo di lavoro il cui responsabile è Valentino Villa. Se desiderate dare un colpo di mano (di regola un paio di volte all’anno ci si reca su questi sentieri per ripulire e rifare la segnaletica), contattate Valentino, sarà ben contento di avere degli aiuti.

Vedrete che marcare un sentiero non è sempre facile: i segni sono da porre in posti ben visibili sia per chi sale che per chi scende, inoltre i licheni e le muffe se non ripulite con la spazzola di ferro impediscono che la pittura faccia presa alla perfezione. Per alcuni sentieri come il “sentiero degli stambecchi” o “I Valecc spars” bisogna verificare scale e catene, controllando gli ancoraggi e gli anelli.

Un lavoro importante ma nel medesimo tempo anche gratificante e divertente che si svolge immersi nella natura e nelle nostre montagne

Vi aspettiamo!

 

 

 

Sentieri gestiti dalla nostra società UTOE


Traversata Cap. Albagno m 1870 - Cap. Mognone m 1463


Da Montecarasso si sale con la teleferica a Mornera m 1347. Per un comodo sentiero si raggiunge la Cap.Albagno in circa l h ½ (sentiero demarcato in bianco e rosso.

Lasciata la capanna si prosegue in direzione dell’omonimo alpe e, a sinistra, ci si inoltra sul sentiero “Valegg spars” demarcato in bianco-blu che porta alla Cap. Mognone di proprietà del Patriziato di Sementina.

Il sentiero non presenta difficoltà in quanto al di sopra dell’alpe Erbea è assicurato con delle corde fisse. Inoltre è stata posata una scaletta in acciaio inox per superare un passaggio verticale di 4 m. Raggiunta la bocchetta a m 2202 si scende gradatamente passando sotto la cima Morisciolo dove si scorgono sul fondo valle gli alpi Ruscada.

Raggiunto il punto 1905 a nord della Cima Orino si scende all’alpe Morisciolo e alla Cap. Mognone aperta tutto l’anno ma non gestita da guardiano.

Dislivello al punto più alto ca. 340 m e ca. 750 m al più basso.

Tempo di percorrenza ca. 3 ore.

Si consiglia un buon equipaggiamento di montagna, ma non necessitano corde o altro.

 

 

 

Capanna Albagno-Alpe Monda-Mornera


Dalla Cap. Albagno si scende in direzione della valle di Gorduno. Raggiunto l’alpe Cassengo (M 1624) il sentiero si divide; a sinistra conduce all’alpe Arami e a Bedretto, a destra si va all’alpe Monda (1243) di proprietà del Patriziato di Carasso e caricato durante la bella stagione con mucche e capre.

Dall’alpe Monda si risale al laghetto di Mornera (1400 m) e successivamente si giunge alla partenza della teleferica per Montecarasso.

Sentiero marcato in bianco e rosso e non presenta nessuna difficoltà.

Tempo di percorrenza ca. ore 2 ½ .

UN’alternativa per i ben allenati è la discesa dall’alpe Monda, passando dal Baltico-Marno-Carasso, frazione di Bellinzona in circa 2 ore.

 

 

 

Sentiero degli stambecchi alta valle di Blenio


Partenza Pian Geirett (m 2012) raggiungibile con i bus delle Autolinee Bleniesi o a piedi da Daigra (in parte strada asfaltata e parte sentiero) percorribile in ca. 1 ½  e che attraversa gli alpi Fontana e Camadra.

Il primo tratto di sentiero, demarcato in bianco-rosso e con paletti indicatori, porta al Passo d’Uffiern al confine Cantone Ticino/Cantone Grigioni è raggiungibile in ca. 2 ore.

Dal passo Uffierm si va al Sasso Lanzone in ca. 45 minuti e il sentiero è marcato in bianco-rosso.

Il susseguente passaggio, non difficile, che scende a Verzaira è dotato di cordine fisse per ca. 70 metri.

Dopo ca. l ora si giunge al lago Retico, dalle ragguardevoli dimensioni e meta di molti escursionisti e pescatori che trascorrono i fine settimana accampati in  tenda.

Dal Retico si scende alla Cap. Bovarina con sentiero che ridiventa bianco-rosso e percorribile in 1 ora.

La capanna, molto accogliente, è aperta tutto l’anno e durante l’inverno è frequentata da appassionati di sci alpinismo e amanti delle racchette.

Guardiano presente da giugno a ottobre.

 

 

 

Cerchiamo aiuti


Per la manutenzione dei sentieri siamo alla ricerca di volontari.

Sei interessato? Telefona al no. 091 825 75 01 orario dei pasti (Valentino)

 

Newsletter

nome
e-mail