CAPANNE DELLA NOSTRA SEZIONE

5 capanne: grande impegno e molte soddisfazioni!

COVID19

Estensione dell’obbligo del certificato COVID

In relazione alla pianificazione delle tue gite, come pure delle tue visite alle capanne dell’UTOE, tieni conto di quanto segue

  • visita le nostre capanne solo se sei in buona salute;
  • per i pernottamenti e le consumazioni negli spazi interni delle capanne è obbligatorio presentare un certificato COVID valido;
  • prenota il tuo posto letto: non sono ammessi pernottamenti senza prenotazione, neppure in esercizi non custoditi;
  • porta con te sacco-lenzuolo, federa del cuscino, disinfettante e sapone, asciugamani e mascherine protettive;
  • attieniti alle misure di igiene e protezione in vigore sul posto;
  • prima di ogni gita, informati sulle regole vigenti negli spazi di rifugio della regione interessata.
  • facciamo appello al tuo senso di responsabilità.

 

Rimani sempre aggiornato sulle disposizioni federali link www.bag.admin.ch

Il tuo posto letto nei locali invernali e di rifugio solo su RISERVAZIONE!

Le capanne dell’UTOE Bellinzona rimarranno aperte nella parte invernale. I locali protetti delle capanne UTOE sono in linea di principio accessibili durante tutto l’anno come luoghi di rifugio, soprattutto in situazioni di emergenza. Lo prescrive l’art. 6.2.2 del Regolamento capanne e infrastrutture.

Quando pianifichi una gita tieni presente queste importanti indicazioni:

  • prima di ogni escursione, informati sulle regole vigenti nei locali protetti della zona prevista, che troverai nella sezione capanne del sito;
  • sul posto, attieniti alle misure di protezione e di igiene vigenti, ricordando l’obbligo di indossare la mascherina in tutti gli spazi interni e in quelli esterni immediatamente adiacenti;
  • facciamo appello al tuo senso di responsabilità. Attualmente il massimo che possiamo ospitare in locali comuni è di 5 persone.

 

L’UTOE Bellinzona è proprietaria di cinque capanne, Gesero, Adula, Albagno, Tamaro e Bovarina (dettagli nelle pagine del sito), messe a disposizione di tutte le persone che lo desiderano, sempre aperte e di libero accesso (fa eccezione la capanna del Tamaro, che è aperta solo alla presenza del guardiano). Nei periodi estivi o di grande affluenza è presente il guardiano

Dopo un anno dalla fondazione, l’UTOE apriva la sua prima capanna, il Gesero, ricavata da una casermetta militare nella zona della Biscia (sopra l’attuale). Le altre seguirono a scadenze regolari, come pure gli ampliamente e i “lifting” per aggiornarle alle sempre maggiori esigenze degli utenti senza lesinare sforzi e sacrifici.

Ogni capanna mette a disposizione dormitori di varia grandezza, con materassi e coperte o piumoni (è obbligatorio l’uso di un lenzuolo personale), un locale soggiorno confortevole con un angolo cucina attrezzata, bibite a pagamento, generi di prima necessità, stufa a legna e/o a gas, servizi igenici moderni e il telefono (normalmente bloccato sui numeri d’emergenza).

E’ richiesto a tutti gli utenti attenzione agli altri e l’uso corretto di quanto l messo a disposizione. Ognuno deve lasciare la capanna in perfetto ordine.

Una squadra di pronto intervento, composta da soci volontari, è a disposizione per i lavori di manutenzione corrente e straordinaria. Ciò permette di mettere a disposizione dell’utenza strutture sempre efficienti e a prezzi ragionevoli.